Andarsele a cercare

Placing the Microsoft Store directly opposite from the Apple Store is an error. Once the novelty has worn off, the Apple Store will be consistently busier with a much broader spectrum of consumer. While the Microsoft store may be a hit with a 13-year-old boys who want to play Xbox on giant screen, proximity will expose differences in the consumer appeal of each company. –Cult of Mac

Idee a dir poco idiote: potranno anche dare agli store un look minimalista (pare che così faranno), potranno anche disporre i prodotti elegantemente e cercare di imitare sotto molti altri aspetti l’Apple Store che hanno di fronte, ma davvero credono sia una buona idea scegliere questa location? (*)

Aprire un retail significa avere innanzitutto un prodotto da mostrare ai visitatori. Come si sottolinea su Cult of Mac questo prodotto Microsoft non ce l’ha: quel che ha sono oggetti prodotti da più aziende riguardo lo sviluppo dei quali lei è intervenuta solo in parte, fornendo il software ma ignorando l’hardware. Quel che ha è, per citare Steve Jobs di settimana scorsa, un sistema operativo frammentato installato su macchine diverse prodotte da diverse aziende. Il che porta al secondo problema: Apple sarà, ed è, in grado di fornire un supporto tecnico col Genius Bar, perché cura ogni aspetto di ogni cosa che vende, Microsoft al contrario non ci riuscirà perché si è occupata solo in parte, solo in modo marginale, dei prodotti a cui darà spazio nei Microsoft Store.

GC (October 26, 2010)

Sono proprio alla frutta!