I pappagalli sono i benvenuti

Oggi, se non sapete cosa fare, ricavatevi un po’ di tempo per leggere la mail che Stallman ha inviato agli organizzatori di un suo speech, informandoli sulle sue usanze ed eccentricità varie. Per esempio, a proposito degli hotel: non gli vanno molto a genio, preferisce venire ospitato in casa di qualcuno. E se quel qualcuno ha un pappagallo, l’avete reso un uomo felice:

Se riuscite a trovarmi una persona disposta ad ospitarmi che abbia un pappagallo socievole, ne sarò davvero davvero felice. Se riuscite a trovare una qualsiasi persona con un pappagallo che io possa andare a trovare, andrà bene comunque.

NON comprate un pappagallo pensando che quella potrebbe essere una sorpresa piacevole per me. Acquistare un pappagallo è un’importante decisione: è facile che vi sopravviva.

Non fa la colazione e, per favore, non chiedetegli il perché: ne è terrorizzato.

Non voglio mangiare niente a colazione. Per favore non fatemi nessuna domanda riguardo a cosa prenderò per colazione. Per favore, semplicemente non portatemela.

E avete presente quelle persone che usano il cellulare a cena? Bene, lui si porta il portatile:

Per favore non siate sorpresi se tiro fuori il mio computer a cena e inizio a scrivere delle email. Ho difficoltà ad ascoltare quando c’è del rumore; a cena, quando le persone parlano fra loro, solitamente non riesco a sentire quello che si dicono. Piuttosto che annoiarmi, o imporre a tutti di parlare più piano, preferisco mettermi a lavorare.

Se vi siete divertiti, non lasciate che il divertimento si esaurisca con una sola mail: The Stallman Dialogues è un blog che vi permetterà di prolungarlo.