E’ un sondaggio di Fortune. Sembra che lo Xoom sia bramato dall’1% degli intervistati (1% è anche la percentuale degli intervistati che prende lo stipendio da Motorola), mentre ben il 2% delle persone desideri ardentemente un PlayBook: RIM teme già di non riuscire a star dietro alla domanda. E io proprio non capisco perché RIM avesse intenzione di fermare la produzione del PlayBook.

Perché Amazon Dovrebbe Fare Un Tablet

Amazon, fra tutte le aziende che ci stanno provando, è ritenuta essere quella che più facilmente potrebbe tener testa a Apple nel mercato dei tablet. Questo principalmente per tre ragioni:

  • Sembra essere l’unica azienda in grado di fornire e ricreare un ecosistema – parte fondamentale del successo dell’iPad/iPhone – simile a quello di Apple: già vende libri, musica e film; di recente ha poi iniziato anche a vendere applicazioni Android creando un proprio app store.
  • Ha dimostrato, col Kindle, di essere molto valida anche nell’hardware. Valida e competitiva nel prezzo.
  • Con Cloud Drive o, come suggerisce Forkbombr, l’integrazione con Amazon S3 – che consentirebbe di sincronizzare in una nuvola online i propri dati – offrirebbe qualcosa in più, un servizio interessante, una feature su cui puntare, di cui l’iPad non potrebbe vantare.

Andy Ihnatko ha provato il nuovo Cloud Drive – presentato ieri – per alcune ore. Gli è piaciuto tantissimo al punto che ora afferma che da solo è stato in grado di rendere il suo telefono Android migliore. Amazon, dice, “era quello che stavo aspettando: un’azienda in grado di competere con Apple.”

This is what I’ve been hoping for: a company with the skill, vision, clarity, and competence to truly compete with Apple. It wasn’t going to be Google. It was never going to be Google. I’m grinning at the thought of how high these two companies can push each other. What a great time to be a geek and to be alive.

Due cose sull’iPad 2: una bella e una no

Dell’iPad nuovo una cosa veramente bella è la Smart Cover, la cover finalmente fatta in maniera corretta direi io, con un giusto equilibrio fra protezione e design. Della precedente non ero tanto entusiasta, non era brutta ma nascondeva eccessivamente e interamente il design di Apple, il design dell’iPad, design che invece non si dovrebbe occultare altrimenti tanto vale farlo così bello se poi lo si copre col risultato di non poterlo apprezzare mai. Invece la Smart Cover protegge quanto basta l’unica parte che necessità di essere protetta, lo schermo, lasciando visibile il resto.

Dell’iPad nuovo una cosa che si potevano anche risparmiare è la fotocamera posteriore di cui, sarò ostinato io, ma proprio non né vedo né sento l’esigenza. Ma dell’iPad nuovo la vera calamità sarà l’averci messo Photo Booth, l’applicazione più stupida di tutto Mac OS che da ora viene anche a infettare iOS. Perché Photo Booth non è solo inutile ma porta con sé una valanga di sterili e brutte fotografie che come una pandemia si diffondo rapidamente e capillarmente sui vari Social Network. Fossero belle, ma non lo sono. Simpatiche? Hanno smesso da molto tempo. Senza parlare degli adolescenti/utenti che dovremo sopportare all’Apple Store.