Un sito per confrontare due font diversi fra loro, visualmente, sovrapponendo l’uno all’altro. Supporta tutti i font di Google Fonts.

100 giorni di font

Per 100 giorni, ogni giorno, Do-Hee Kim proverà a creare una nuova pagina web[1. Stile splash page] utilizzando di font diversi fra quelli disponibili su Google Font, pubblicando il risultato su 100daysoffonts.com.

Siamo già al 27esimo giorno dall’inizio dell’esperimento e il risultato è ottimo. È bello da ammirare, ma anche utile se avete problemi d’abbinamento o volete scovare dei font buoni su Google Font.

Relativo: Quanto durerà Google Font?

Un semplicissimo comando, da incollare dentro Terminale, per installare sul proprio Mac tutti i font di Google Fonts.

curl https://raw.githubusercontent.com/qrpike/Web-Font-Load/master/install.sh | sh

(Quanto durerà Google Fonts?)

Jeremiah Shoaf di Typewolf si pone una domanda interessante: e se Google chiudesse Google Fonts? Non ci sono ragioni solide (Jeremiah ne esplora alcune, nel suo articolo) per cui il servizio debba esistere, e Google è la stessa azienda che non si è fatta problemi a chiudere Google Reader, seppur utilizzato costantemente da una nicchia affezionata di utenti.

But all of this begs the question: why is Google in the fonts game? What do they have to gain by hosting fonts for millions of websites for free? It can’t be cheap to serve fonts on this kind of scale. To date there have been over 2.6 trillion pageviews using Google Fonts. Sure, the fonts are oftentimes cached in the user’s browser but that is still a lot of requests and a lot of data being transferred. A trillion is a big number, even for a company like Google.