In riferimento al post precedenteThe Outline racconta la storia di Shiva Ayyadurai, un tizio che dice di avere inventato l’email. Con i vari domini (tutti relativi alla posta elettronica) registrati a suo nome è riuscito a ingannare Google, che alla domanda ‘Chi ha inventato l’email?‘ un po’ di tempo fa rispondeva Shiva Ayyadurai senza indugio.

Fonte dello snippet? Il sito stesso del tizio, come racconta The Outline:

Here’s what a search for “who invented email” turns up on Google. It’s Shiva Ayyadurai. The source is Shiva Ayyadurai’s website. The snippet isn’t even in full sentences because it’s so stuffed with keywords. The issue with this particular featured snippet is bigger than one wrong answer. It’s that Google got roped into a disinformation campaign waged by Ayyadurai.

Perhaps more interesting is Gmail’s added support for embedded CSS and element, class, and ID selectors. With this one change, embedded styles will be nearly universally supported—meaning that email designers will no longer be bound to inline styles and all the headaches they bring. Emails will now be easier to design, develop, and maintain. The lighter code base and more familiar style of writing CSS means that many of the blockers for web developers taking email seriously will be removed.

Email su carta

Dovete passare un messaggio al collega che vi sta accanto? Fargli sapere velocemente qualche cosa? Oppure lasciargli sulla scrivania un appunto che legga una volta davanti alla sua postazione di lavoro? Potreste semplicemente usare un Post-It, o una breve mail o, se volete essere originali, un Paper E-Mail, ovvero un blocco di fogli creati da Think Geek che riproducono su carta la conformazione delle mail, imitandole fornendo campi pronti da compilare in cui inserire il destinatario, il corpo del messaggio, gli allegati, il soggetto del messaggio e molto altro ancora (pensate che è pure possibile marcare la propria Paper Mail come spam, se questa fosse particolarmente fastidiosa).

Il simpatico blocco precompilato è in vendita al prezzo di circa 4 dollari su Think Geek. Io ci farei un pensierino 😉