Oliver Lindberg:

If CSS hadn’t been developed, designers might have gone elsewhere, explains Lie. HTML could have turned into more of a page description language, akin to PDF. Indeed, designers had already started making pictures out of their documents. “Because that meant you could control every pixel in there. So you could get the fonts, colours, you needed. You still see some of them around. If that had become the norm, we could have ended up with the web being a giant fax machine.”

Leftovers: cose non pubblicate (30 Giugno)

Leftovers: cose non pubblicate (10 Giugno)

Questa linked-list è aperta a tutti: tutti possono leggerla. Normalmente, questo contenuto è riservato ai lettori del blog iscritti alla membership, mentre viene nascosto ai normali visitatori.

Se desideri leggere anche la prossima edizione di Leftovers, iscriviti alla membership.

Leftovers: cose non pubblicate (3 Maggio)

Leftovers: cose non pubblicate

Un po’ di link, per gli iscritti

Come annunciato, riprende la pubblicazione della linked-list settimanale riservata agli abbonati al sito:

Membership linked-list #9

  • Made for iOS 7. Un tumblr ricco di screenshot di applicazioni disegnate per iOS 7
  • The Only Place People Shop Online Is Amazon. “The Internet retailer sells more stuff online than its 12 biggest competitors combined”
  • Flutter. Un aggeggio che amplifica il raggio d’azione del WiFi di 1KM.
  • Spirit for Twitter. Per aggiungere la data di scadenza ai tweet.
  • I Shrunk the Computer. Un Mac Classic in miniatura, completamente funzionante.
  • Coast by Opera. Il nuovo browser per iPhone di Opera
  • Phoneblocks. Un concept bello a vedersi ma che ignora completamente come funziona la tecnologia
  • iPhone light font. Un font fatto con la luce emessa dallo schermo dell’iPhone.
  • Is Existing Online a Quest of Loneliness or Giving? “Do you wonder if the effort spent online matters? If the time you invest in all of these blog posts and social activities and events really means anything?”
  • Macs, Aakash Doshi. Possono essere dei bellissimi sfondi per il proprio Mac.
  • Chartbuilder. Tool molto facile da usare per la creazione di grafici, eleganti e semplici.
  • POGO. Un concept di un’oggetto che tenta di dare una vita più lunga alle cuffie — non so voi, ma io le cambio una volta l’anno.
  • They’re using it at Coffee Shops. Quante volte un’applicazione o un prodotto vengono pubblicizzati sul loro sito con uno scatto effettuato all’interno di Starbucks o coffee shop vari? Un tumblr piglia in giro questa moda.
  • Cost. Bella applicazione per tenere traccia delle proprie spese.
  • What’s Lost When Everything Is Recorded. “Our technology is stealing the romance of old conversations, that quaint notion that some things are best forgotten.”
  • Not Busy, Just Intentional. Shawn Blanc spiega perché risponde con ritardo alle mail, quando lo fa. E perché continuera a farlo.

Membership linked-list #8

Membership linked-list #7

Membership linked-list #6

Membership linked-list #5

Membership linked-list #4

Mi scuso per l’assenza, sia del blog che della linked-list, la scorsa settimana (passata senza aggiornamenti). È stata l’ultima mia settimana in Inghilterra, Londra, dopo averci vissuto per nove mesi. È stata piuttosto impegnata e il blog è, di conseguenza, passato in secondo piano. Ora dovrebbe tornare tutto come prima. Vi ringrazio per il supporto.


#3 — Membership linked-list

 

 

#2 — Membership linked-list

  • Promiscous media. Il posto più adatto dove mettere le proprie idee: blog? twitter? medium? Un articolo di Felix Salmon.
  • The Banality of ‘Don’t Be Evil’. Julian Assange su The New Digital Age, il libro di Eric Schmidt.
  • Sketchnote Typeface. Un font ispirato alla scrittura a mano libera.
  • The Facebook experiment has failed. Let’s go back. Il problema è la condivisione: è la funzione principale del sociale network, ed è rotta.
  • Flickr: 2TB. Perché ne offre uno gratuitamente e fa pagare $499 all’anno per 2TB.
  • Galaxy S4 Mini. Il primo smartphone di Samsung con schermo più piccolo di un televisore HD.
  • Size matters. Ovvero abbandonare un iPhone per un Samsung, il racconto di un traditore.
  • Geek. Colui che ivi scrive, in versione seria/Geek.
  • Dueling philosophies: iWatch vs. Glass. Ken Segall su iWatch e Google Glass, e perché i primi hanno più chance di essere adottati dalle persone.
  • “Dueling philosophies” for Wearable Tech. Kyle Baxter: “Apple seeks to make technology that makes us better as humans, rather than try to change what we are”.
  • Stilly. App per creare brevi GIF dall’iPhone.
  • Are we ready for Glass? Matt Alexander: “all reasonable people recognize the promise and disruptive potential of Glass as a technology, but simply cannot imagine wearing such a device as a layer between social interactions.”
  • FeedBonk. Quando qualcuno che pensavi essere interessante si rivela una persona orribile, attraverso il suo feed di twitter/facebook.

#1 — Membership linked-list

***

Questa settimana la linked-list è visibile a tutti, ma dalla prossima è riservata solamente ai membri. Leggi qui.