pointerLe (belle) novità di Medium

Medium ha un nuovo logo, una nuova app per iOS, un editor migliorato, ma soprattutto: supporto a domini personalizzati e una API pubblica. La prima cosa significa che finalmente potete associare a una pubblicazione su Medium un vostro dominio, così che se un giorno decidete di lasciare Medium non dovete ripartire da capo, la seconda novità ne porta con sé molte altre, fra queste: un plugin per Wordpress che permette di inviare in automatico i nuovi post a Medium, un canale di IFTTT e un’integrazione con diversi editor per Mac, che permetteranno di pubblicare su Medium in un click (Byword, Ulyssess e, in futuro, iA Writer).

C’è anche una piccola novità, TK, che trovo simpatica. TK significa ‘to come’, viene utilizzato nel processo di scrittura per segnalare a se stessi che c’è un pezzo mancante nella frase — che andrà rivista, aggiornata e completata. Lo spiegano così:

There’s a publishing tradition of writing TK as a placeholder in your story. Anything that you can’t think of at this moment, or that would require breaking your flow, gets a TK so that you remember to come back to it later.