pointerI nuovi tracker di Jawbone

Jawbone ha rilasciato due nuove versioni di UP, che si aggiungono ad UP24, il braccialetto che raccoglie informazioni sui passi, sonno e attività fisica. UP3 è la versione più evoluta e costosa ($179) di questo, in grado di leggere il battito cardiaco e fornire un’analisi più precisa del sonno. UP move è invece un tracker molto semplice, in vendita a soli $50, che si limita a fornire il numero di passi percorsi.

Oramai l’unica cosa che ancora i tracker fanno meglio dell’iPhone è l’analisi del sonno. Questo ignorando l’Apple Watch, che potrebbe essere in grado di svolgerla — con un’apposita applicazione. Dubito dunque resti un mercato per i “fitness tracker”, quando questi non offrono più precisione di smartphone e smartwatch, né raggiungono prezzi particolarmente vantaggiosi.

federico (November 5, 2014)

“Questo ignorando l’Apple Watch, che potrebbe essere in grado di svolgerla”

potrebbe…in teoria…
ma se di notte lo dovrò mettere in carica, non lo potrò tenere al polso

oltre al monitoraggio del sonno, direi che la durata della batteria e la possibilità di tenerlo al polso mentre uno fa sport sono ancora cose che offrono a mio avviso un po’ di spazio ai fitness tracker. in effetti sarò curioso di vedere chi terrà al polso un affare da 350€ minimo mentre gioca a calcio o a football, per dire, o comunque in situazioni in cui la dimensione dell’oggetto rischi di dare noia all’attività stessa correndo pure il rischio di romperlo

tutto questo a patto che scendano un po’ di prezzo col tempo, ma direi che la direzione è quella nonostante i 179$ dell’UP3