pointerChe fine hanno fatto i Google Glass?

È da un po’ di tempo che Sergey Brin ha smesso di incollarseli al volto ad ogni conferenza o intervista, e contemporaneamente diversi sviluppatori — per mancanza di un mercato, ma anche di visione e supporto da parte di Google — hanno deciso di abbandonare la piattaforma.

La mia sensazione è che si stiano rivelando per quello che erano: un prototipo molto lontano dall’essere pronto, un po’ come la macchina che si guida da sola: moltissimo hype, moltissima voglia di sventolare a stampa e geek quello che in linea teorica e senza tener conto delle persone — dei loro bisogni, e del contesto — è possibile fare. Innovazione tanto paventata che al momento, però, non c’è ancora stata. Se non in condizioni estremamente controllate (e grazie tanto).

Nel frattempo hanno dirottato l’attenzione su Android Wear: sarà meno futuristico, ma se non altro funziona anche qua fuori, lontano dai laboratori di Google X.