pointerCom’è essere uno sviluppatore web in Cina

Su Tuts+, Kendra Schaefer racconta i problemi a noi sconosciuti che qualsiasi sviluppatore web incontra in Cina. Qualsiasi API di Google non funziona, obbligando lo sviluppatore ad utilizzare soluzioni alternative (non sempre altrettanto valide, o a volte senza API pubbliche) come Open Street Maps al posto di Google Maps. Il “Great Firewall of China” rompe persino i webfont ospitati su Google Fonts e tutti i video di YouTube o Vimeo inseriti in un sito.

Chinese language webfonts can be embedded with @font-face, just like any other font. The problem is that because the language is so huge and contains so many characters, the font file sizes are enormous—think 3–7Mb per font weight. Forcing a full download of the font file on load is impractical at best

(“Perché i siti giapponesi sono un disastro“)