Eventi interessanti in programma all’Internet Festival di Pisa

Oggi è iniziato a Pisa l’Internet Festival, che si protrae fino a Domenica. La giornata più interessante, almeno per me, è quella di sabato. “L’età della parola” è una serie di conferenze su come i computer possano (arrivare a) comprendere il linguaggio umano, e interpretarlo. In altre parole, Siri e linguistica computazionale, traduzione automatica e estrazioni di significato dai testi (per semplificare). Il programma completo e più dettagliato di questa serie di conferenze è online qua, e più o meno tutte meritano attenzione.

Inoltre sempre sabato, alle 15:00 e poi alle 16:00, ci sono due keynote con Nathan Jurgenson, che varie volte è stato citato in questo blog sull’abusato dibattito rapporti reali in carne ed ossa vs rapporti e esperienze in rete. Dice cose interessanti, che vanno oltre l’affermare quanto sia bello e piacevole camminare scalzi in un prato pieno di margherite (o sbraitare contro chi usa lo smartphone durante una cena). L’argomento del primo incontro, “Digital Dualism Vs Augmented Reality”, è proprio questo, mentre il secondo, dal titolo La rete in bianco e nero, vede anche la partecipazione di Evgeny Morozov (e da qui si può già capire su cosa verterà) e Andrew Keen.

Anche il venerdì ci sono alcuni incontri interessanti: uno sul self-publishing con Tombolini e uno dedicato al giornalismo in rete con Serena Danna e Marco Bardazzi (autore di un libro sul tema). C’è poi quello organizzato da Meet the Media Guru, con Jeffrey Schnapp. E, per finire, uno con Bruce Sterling (scrittore di fantascienza) che parla del suo romanzo pubblicato con 40k, “L’amore è strano”.