Come preparare un caffè perfetto

Perfect Coffee at Home è il libro scritto da Michael Haft e Harrison Suarez, in vendita a $5 sull’iBook Store, che spiega come preparare un caffè perfetto; partendo dai chicchi per arrivare ai metodi di preparazione più diffusi (Aeropress, Moka, Eva Solo, …). Se siete fra quelli che si pongono domande del tipo quanto sia necessario macinare i chicchi a seconda del metodo adottato, quale sia la corretta proporzione caffè/acqua o peggio ancora quale debba essere la temperatura di quest’ultima, prima di tutto stringiamoci la mano, poi andate subito ad acquistare il volume: il tutto è affrontato con meticolosità e accompagnato da tabelle e illustrazioni che aiutano a seguire i consigli dati.

Per tornare sull’annosa questione quantità d’acqua e quantità di caffè: i due spiegano che il rapporto aureo da rispettare è un’unità di caffè per ogni 17.42 d’acqua. Il che significa che se utilizzate 30 grammi di caffè ve ne servono 523 d’acqua. La cosa è venuta fuori da una tabella, la “Brewing control chart”, che venne determinata negli anni 50 da un professore di chimica del MIT: somministrò diverse tazze di caffè a varie persone e chiese loro di stabilire quali considerassero buone e quali invece lasciassero a desiderare:

Perfection, at least to Americans, is a coffee that falls in the range of 18 to 22 percent Extraction with a brew strength between 1.15 and 1.35 percent Total Dissolved Solids. The Percentage Extraction is the amount of coffee particles extracted from the original dry grounds. The Percentage of Total Dissolved Solids is the percentage of coffee solids actually in your cup of coffee (commonly known as “brew strength”). When you correlate these, the result is a Coffee Brewing Control Chart, with a target area in the center that highlights the optimal brew strength and extraction percentage.

Sul The Atlantic ne hanno tratto un articolo che riassume gli argomenti (principali) trattati:

Eventually, we discovered that the answer lay in chemistry, which divides the world into soluble and insoluble compounds. Soluble particles are extracted from the coffee grounds and contribute to flavor and aroma, while insoluble particles primarily contribute to the body of coffee. Since a roasted coffee bean is made up of both types of particles, the way you balance those during the extraction process determines the resulting character of your cup.

Do you prefer a richer, grittier cup of coffee? Try a French press. Looking for a cleaner cup that can highlight citrus notes from South America or berry flavors from Africa? Check out the pour over.