pointerAllungare la broda

Longform è un termine che designa quegli articoli lunghi che solitamente si finisce per salvare nei vari servizi di lettura posticipata (es. Instapaper), per tornarci sopra quando si avrà il tempo necessario per leggerli. A volte sono giustificati, interessanti e avvincenti, quasi non fossero articoli ma narrativa, spesso invece sono segno solamente un’incapacità di chi scrive nel separare l’essenziale dal superfluo [1. Non so voi, ma a volte mi imbatto in recensioni chilometriche di applicazioni o addirittura aggiornamenti delle stesse che salto subito senza indugio.]. Sembra insomma sia in corso una gara a chi la fa più lunga; non a torto Om Malik parla di “longform overload”:

When it is done to paint every little startup’s journey as heroic journey to reshape the world or when it is used as a tool to applaud some giant corporation for something that is moderately interesting — long form, is just boring and a waste of time: something us Internet native writers know as an ultimate sign of disrespecting the reader.