Quello che ha in più iMessage

SMS is about to become a cross-platform messaging platform only

iMessage, di per sé, non rappresenta nessuna grande innovazione. Di applicazioni simili già ne esistevano molte nello store. WhatsApp Messenger, per esempio. Tuttavia questa e le altre applicazioni esterne, per funzionare, perché siano utili, hanno bisogno di una feature che solo Apple poteva offrire: una massa di utenti sufficientemente ampia.

Integrando un sistema di messaggistica all’interno di iOS Apple permette quindi di essere certi di poter contattare gratuitamente qualsiasi persona abbia un iPhone (o iPad o iPod Touch). Soluzioni come WhatsApp Messenger non sarebbero mai riuscite a garantire una copertura totale, non solo perché alcuni utenti non le avrebbero installate ma soprattutto perché utenti diversi scelgono software diversi, e mentre alcuni avrebbero scelto WhatsApp Messenger altri avrebbero installato, che ne so, Skebby.

E’ solo questione ti tempo, prima che Android faccia lo stesso. Blackberry – come tutti sappiamo – lo fa da parecchio tempo. Gli SMS diventano quindi, come qualcuno ha suggerito, un sistema per conversare fra piattaforme differenti, ma sostanzialmente obsoleti ed inutili fra utenti dello stesso OS.

Filippo (June 7, 2011)

Scusa ma Google Talk non si può già ritenere paragonabile a iMessage ed il sistema Blackberry??

Mirko Grewing (June 8, 2011)

Attenzione che Whatsup è multiplatform… Non è un caso che da mesi sia nella top 3 dei download…

(June 8, 2011)

@Filippo, Google Talk è più paragonabile ad MSN, AIM e gli altri messaggi di Instant Messaging. Bisogna essere online, effettuare un login, anche se molto facile e rapida c’è bisogno di una configurazione e di conoscere l’username dell’utente. iMessage invece penso funzioni col numero di telefono e da subito, senza nessuna registrazione.

@Mirko, è multipiattaforma, sì. Però comunque ce ne sono molti altri di software multipiattaforma. Alcuni usano Whatsapp, altri altro.

il Limo (June 8, 2011)

iMessage sarà disponibile solo per chi aggiornerà a iOS5: quindi chi saprà dell’aggiornamento e lo vorrà fare e chi ha da un 3GS in avanti.

Anche FaceTime aveva dalla sua tutti gli iPhone 4 esistenti (e gli iMac e MacBook) ma non ha sfondato.

Filippo (June 8, 2011)

@Philapple Mi pare che nessuno abbia detto se sia o meno necessario un login (e io penso proprio che servirà un account su Apple.com o su iCloud per accedere ad iMessage e pertanto anche un login). io non ci vedo nulla di entusiasmante. Forse l’unica chicca è il fatto di poter inviare messaggi tipo MMS con foto e simili.