Esistono ancora i fanboy Apple?

“Poi l’annuncio ferale. Per continuare a esistere, la nostra Chiesa aveva abiurato. La nuova generazione 2006 dei portatili Mac era stata costretta ad adottare come proprio cervello i processori del nemico, gli Intel, la fornitrice principale dell’odiata Microsoft. Più pratici, più veloci, più avanzati. Migliori. Fu come se il Papa avesse annunciato l’adozione del Corano, per praticità. Windows, il nemico, presto invaderà anche il nostro convento. Addio Codice Mac, addio leggende di schiavi in rivolta orwelliana contro il Grande Fratello, come cantò il primo spot di lancio, appunto nel fatidico 1984. La guerra è stata vinta, ma dal Grande Fratello. Non sarò più incompatibile. Sarò, purtroppo, normale.” – Ma i seguaci della mela non sono più una setta, di Vittorio Zucconi (*)

Avete ricevuto un Apple per Natale? E magari si tratta – strano a dirsi – del primo oggetto Apple nelle vostre mani? E come vi considerate, adesso? Dei fanboy, degli Apple Geek? Dieci anni fa la distinzione fra utenti PC e utenti Apple era molto marcata, dieci anni fa il mondo era o bianco oppure nero, dieci anni fa c’erano gli utenti del PC e gli utenti Apple e i primi guardavano i secondi come dei fanatici che senza badare a spese accettavano di acquistare un computer costosissimo, incompatibile col resto del mondo, limitato in molte altre aree, poco espandibile, chiuso, privo di giochi.

Ma, come ho scritto, questo accadeva dieci anni fa. Poi nel 2001 c’è stato l’iPod. E l’iPod ha fatto si che gente non Apple, utenti del PC, acquistassero un prodotto Apple e lo usassero. Poi, dopo il 2001, ci sono stati molti iPod, tanti, più di uno nuovo all’anno. Ed è successo che gente di ogni tipo, anche a digiuno di informatica, acquistasse un oggetto Apple.

Sono trascorsi quasi dieci anni dal lancio dell’iPod e durante tutto questo tempo Apple ha presentato l’iPhone, l’iPad e altri devices utilizzati da milioni di persone, non necessariamente utenti Mac, devices di grande successo e diffusione. Devices acquistati da persone di ogni tipo, indipendentemente dal sistema operativo da loro scelto. E’ quanto fa notare l’articolo pubblicato da Mike Elgan su Cult of Mac il quale si è improvvisamente accorto di avere sì un Sony Vaio con Windows 7 ma di averlo accerchiato di oggetti Apple: Apple TV, iPod, iPhone e iPad. La domanda che si è quindi posto è, come lo si riconosce un fanboy Apple oggi?

E’ una cosa che mi sono chiesto anche io. Un tempo quando vedevo una macchina, un motorino, qualsiasi cosa con un adesivo Apple sopra capivo che quella persona era un utente Mac e, facilmente, era anche un fanboy o, per dirla in altro modo, un utente Mac soddisfatto e appagato che parlava del suo Mac ai suoi amici. Oggi quella mela bianca adesiva non significa più nulla: significa troppe cose, troppe cose non più collegate ad un sentimento forte di appartenenza come dieci anni fa. Significa che quella persona ha un iPod, sai che strano, significa che quella persona ha un iPhone, sai che scelta differente, significa magari niente di tutto questo: la mela sta li perché è di moda, non per un motivo ben preciso, non per una scelta.

Come lo si riconosce un Mac Geek oggi, quindi? Dal fatto che oltre ad avere tutti gli oggetti inizianti con una i possiede ed utilizza anche un Mac? Ma anche quello oramai è diffuso ed adottato da molte persone, persone che ne fanno un uso normale senza adorarlo quasi a livello patologico come facevano tutti gli utenti Mac una decina di anni fa. Chi sono i Mac Geek, oggi? Ammetto di soffrire quando sento persone che in realtà sanno poco e niente di Apple professarsi tali solo perché hanno un iPod o sanno installare applicazioni sul loro iPhone. Eravamo una “setta”, si stava bene in pochi. Tutte queste persone che si dicono Apple Fanboy, tutte queste persone che ammirano Steve Jobs senza essersi lette una sua biografia, tutte queste persone che ammirano Apple senza sapere la storia di Apple, usano un Apple per una loro scelta, perché veramente lo credono differente dal resto, o solamente perché gli amici, la stampa, la moda gli ha detto di farlo? Avrebbero pagato – come facevamo noi – tre volte tanto un computer solo perché Apple? Avrebbero accettato di vivere in un mondo a parte, incompatibili con tutti, solo per una mela? Avrebbero preso un Apple o avrebbero dato ascolto al commesso poco lungimirante che ne sconsigliava vivamente l’acquisto? (a proposito, certe volte mi chiedo cosa direbbe oggi il commesso in questione).

La domanda resta, senza una risposta dato che non so darvela. Ma forse la domanda è sbagliata: non dovremmo domandarci come lo si riconosca, oggi, un Mac Geek ma piuttosto se ancora esistano.

Franco (ANONYMOUS) (December 29, 2010)

Tu hai dei seri problemi.

AleXit (December 29, 2010)

Articolo carino 🙂

Ma chi è più fanboy se non uno che scrive articoli su chi siano veramente i fanboy, additando le “nuove generazioni” come fake-fanboy? 🙂

Fan Boy 2.0 🙂

iSDC (December 29, 2010)

Io ero, sono e sarò un fanboy (mac user dal 1998, smanettavo con le estensioni su MacOS 8 e 9).
Sono stato anche per molto tempo un Evangelizzatore (di almeno 4 persone, tutte soddisfattissime), oltre che assiduo frequentatore agli albori di siti che adesso di Amore per il Mac ne hanno ben poco, anche se si professano come “la più grande comunità” italiana Apple (come se i numeri contassero qualcosa, windows docet).

Ora, il concetto stesso di “comunità settaria” non esiste più poichè la mossa dell’iPod come Cavallo di Troia di SJ ha dato i suoi frutti: dal lettore musicale in poi (in cui neppure io credevo all’inizio), il mondo dell’Informatica è cambiato, il marchio ha una visibilità impensabile qualche anno fa.
Ovviamente il cambiamento ha dei pro (non siamo più discriminati/emarginati informaticamente) e dei contro (gli utOnti arrivati in massa ad affollare bacheche con modi poco attinenti alla Old School Apple).

Sai come si riconosce un fanboy oggi?
Se ha una certa età si ricorda i sorrisi tra gli astanti se avevano l’adesivo sull’auto o gli auricolari bianchi (prima di iTunes per windows).
Se sono più giovani, o gestiscono per passione un blog sul mac e/o sanno in che data ci sono i keynotes.

😉

Ciso (December 29, 2010)

Io ho un ipod classic e un macbook pro e non sono assolutamente un fanboy. Uso questi due prodotti perchè funzionano meglio degli altri. Punto.
Un metodo abbastanza buono per riconoscere un fanboy secondo me potrebbe essere un utente che ha un Mac da più di 2 anni (vero boom dei Macbook e iPhone). Questo metodo però non riuscirebbe a considerare i nuovi (veri) fanboy. E allora forse l’unico modo e parlare ad uno ad uno con ognuno di loro (voi avete tempo?) e capirlo da come parlano della mela 😉

Andrea Rufo (December 29, 2010)

Fantastico!

Però, ci siamo ancora…

Steve (December 30, 2010)

Sarà per l’età, ma secondo me un AppleFan è uno il cui nome del primo Mac comprato non iniziava con una i.

antoniousa11 (December 30, 2010)

beh io mi potrei iniziare a considerare il nuovo geek.
ora ho 19 anni, ma ho posseduto all’età di 14 anni il mio primo ipod acquistato in apple store online al momento dell’acquisto non conoscevo apple e le differenze tra un lettore di 30€ e uno da 250€ (prezzo dell’ipod mini da 4Gb), al momento mi piacque semplicemente perché potevo navigare col menù.
Grazie ad esso inizia ad utilizzare itunes quando aveva ancora l’icona con la nota verde, e il cd di istallazione uscì nella scatola.

Dopo di esso mi si è aperto il mondo Apple così ho cominciato a conoscere gli zii Steve, Jobs e wozniak. Leggendo al momento 2 bibliografie+ una sul culto e cambiamento della società dell’ipod.

Dopo il mio ipod nano che causa forze maggiori si è rotto, acquistai lettore samsung (era solamente per passare l’esatte r accumulare qualche soldo), ma anch’esso fece vita brevissima 4 mesi.
Beh dopo aver provato anche la concorrenza un samsung anche se aveva radio pulsanti touch non era apple. Quindi acquistai un ipod classic in moda da mettere video foto e musica e usare anche come piccolo HD esterno.

Dopo un anno dal mio acquisto cui sul mercato l’ipod touch 2gen e le sue app. Da pre possessore di ipod già sapevo dell’esistenza d un app store per le app con ghiera cliccabile. Cos’ per i 18 anni mi feci regalare un ipod touch, nella nottata lo riempi di app per poi partire per milano per il mio viaggetto.

Nella stessa seta lavorai in costa smeralda come bagnino e guadagnandomi un bel pò di soldini al mio ritorno a casa ad ottobre con un pò di indecisione acquistai il mio primo iPhone 3gs.

Qui apro una parentesi io ebbi come primo celo un nokia 3510, poi un nokia 6630 primo smartphone e poi acquistai un htc touc con Window mobile 6.0 grande telefono.

Quindi il mio salato di qualità fu per lo schermo capacitivo dimensione schermo e sopratutto era fatto da apple quindi perfetto.

Dopo un anno e mezzo dall’essere possesore di iphone mi sono reso conto che non fanno per me, non dico che non li consiglio, anzi ad a circa 5 amici miei ho fatto acquistare un iphone 4 e negli stessi giorni io ho venduto il mio iphone e acquistato il mio htc desire hd, altro mondo android coi sui difettucci, ma va bene così deve crescere.

Ma allo stesso tempo in quest’estate ho acquistato un imac per utilizzare snow leopard e al momento non penso di istallare LION. Lo farebbe diventare un ipad.
Il mio mac è fantastico riesco a farci di tutto quasi sempre .
Da cultore di ipod al moneto posseggo un ipod mini e un ipod touch nella mia vita però finora ho acquistato 5 ipod.

Beh che dire io amo apple perché perfetta nelle cose che fa, ma non mi sta piacendo per le politiche che sta tenendo con l’iphone e ipad, il problema è che li tiene troppa gente.
La cosa che mi ha dat più fastidio è stato vedere molti iPhone di gente coi soldi senza app, lo stesso mac con solo ilife dentro non è un mostro.

Beh io amo e amavo Apple con il suo slogan “Think different”
Ah piccola precisazione non ho l’adesivo sull’auto, ma solamente nella mia camera uno solo.
Il mio sogno principale è entrare alla sede Apple dalla porta principale della silcom valley semmai chiamati da loro o da steve direttamente.
Studio Ingegneria Elettronica e spero un giorno di realizzare il mio super telefonie spratutto un box per televisori serio non come Apple tv (utile solo negli USA e in IT prezzi altini e poco materiale ).

Beh diciamo che un giorno forse tra 7-8 anni se il buon vecchio caro steve ce la fa spero di passeggiare tra i giardinetti di casa sua e fare una passeggiata alla John Sculley, beh se poi lui è impegnato la moglie va benissimo 🙂 scherzo per l’ultima parte.

Beh secondo voi che mac user sono???

iSDC (December 30, 2010)

“Beh secondo voi che mac user sono???”

Uno che digita troppo in fretta e non rilegge 😉

A parte gli scherzi, chiaramente NON sei un Fan Boy: Apple, anche con i suoi difetti, è sempre il Meglio (anche quando pensa per te e ti impone un qualcosa)
😀

Per me, il Fanboy è qualcuno che AMA Apple in ogni sua sfumatura e, pur avendo davanti un’alternativa migliore per costo/qualità, decide sempre per la Casa di Cupertino.
Buon anno a tutti!

antoniousa11 (January 1, 2011)

scusami ma a questo punto vai altro ad essere un fan sei una specie di maniaco, non puoi amare tutto quello che costruisce un’azienda del tipo non si può consigliare a nessuno di comprare la time capsule da 2Tb con quel presso, quella da un tera di anzi è ottima.
Bisogna essere obiettivi e considerare che Apple non è l’unica che fa computer e altro ma ci sono milioni di aziende meno o più brave. Per me la migliori è Apple come philips fa ottimi televisori per me e canon fa ottime reflex. Edifier fa buone casse con ottimo design.
Apple fa ottimi mac con eccellente design.
Non dico che la concorrenza è migliore è solo che si può far di più sia come software che hardware e costi più bassi.

iSDC (January 1, 2011)

@Antoniousa11

Per l’appunto, il Fanboy è acritico per definizione 😉

antoniousa11 (January 2, 2011)

http://it.wikipedia.org/wiki/Fanboy

Daniela (January 9, 2011)

mi chiedo perché stia scrivendo un commento, ma lo faccio lo stesso…io sono passata ad apple per prova, visto che winzozz mi ha lasciato a piedi nel bel mezzo della tesi e mi sono comprata un bel mac pro e ci ho fatto veramente di tutto. mi ha salvato la vita…e la tesi! non potevo permettermi di chiedere ai miei un mac a 10 anni quindi per farmi esercitare mi hanno comprato un pc e con quello (con windows) sono andata avanti fino a pochi anni fa. Non ho comprato un iphone, non so se ne sfrutterei le potenzialità, anzi non credo proprio; non ho un ipod, non mi piace ascoltare la musica in giro, mi piace sentire i suoni e cosa dicono le persone; mi tira abbastanza l’ipad ma a quanto ho letto non è ancora il caso di acquistarne uno, preferisco spendere per un altro macbook pro. Dico io ma non è contro lo spirito apple essere un mac geek? Mi sembra piuttosto che essere un mac geek oggi sia un’accentuazione del volersi distinguere… Voglio dire che un mac geek esiste, certo, ma quelli che vanno in giro con la mela tatuata anche in fronte hanno il cervello di quelli che vanno in giro con la cintura di Dolce & Gabbana e la fibbia di 10×10 cm con scritto D&G! ops…ho forse offeso qualcuno?? oppure con scritto rich sulle chiappe…tipo “*ulo ricco mi ci ficco”(complimenti allo stilista, ma non per il cattivo gusto: per aver saputo vendere così tanti jeans! un genio!). Saluti a tutti, Daniela

Ossobuk (January 9, 2011)

Dannati Fanboy, non siete mai contenti, una manciata di anni fa avreste venduto vostra madre per vedere in giro così tanti dispositivi apple.

Michele Montanari (January 27, 2011)

Io sono orgoglioso di non essere un FanBoy Apple.

Conosco un poco Apple dal 1996, dovevo diventare un Mac User quando all’epoca c’erano ancora i compatti e la mia testa voleva un Centris. Poi arrivò la consapevolezza che non ci stava dentro a casa la spesa, e quindi sono diventato un Wintelico.

Ma conosco molto molto meglio di tanti Fanboy (o presunti tali) la storia di Apple, la capacità di innovare, le fasi che l’hanno contraddistinta, l’idea di fondo che per un po’ mi è piaciuto pensare come un buon LeitMotiv (Think Different).

E le retromarce clamorose.
Apple è ormai la Consumer Company, il traino della Cool Digital Lifestyle, l’azienda che ha fatto “saltare” il computer dalla sua ragione sociale in una allegra giravolta. E che insieme a Sony sta verticalizzando tutto quanto può nel suo mercato per garantirsi la maggior esposizione, il maggior flusso di cassa, il miglior rapporto tra utente e profitto.

Ha riempito lo spazio lasciato da Microsoft. Che si è messa in testa di dar fastidio a “mostri sacri” del computing come IBM, SAP, Oracle, i Mainframe e gli ERP.

Microsoft prova di essere ovunque.
Console, Portable Devices, Smartphones, Tablets, Computer personali, Laptops, Netbooks, piccoli e grandi e virtuali servers, database, ERP di piccola e Media dimensione. Nonchè crearsi una bella nuvolona tutta sua.
Apple invece è lì, appiccicata al mercato finale e pronta a scippare con il prossimo device un altro po’ di spiccioli e finanziamenti da un mondo in cassaintegrazione ma con iPhone.
Lasciando sguarniti professionisti, sistemi di stampa, reparto musicale. Il mondo pro.

Bah.

Lo comprerò, prima o poi, un bel MacMini. O la “piastrella”, come l’ho sempre chiamato.
Ma quei 700 euro mi fan tanto pensare che un “wintel pc”, forse…

fabrizio (January 28, 2011)

Odio i fanboy di oggi , ho ancora i miei G3 e sono partito da Mac os 8.0 e proprio per questo che non mi comprerò mai l’iphone 😉
Odio le mode, w i vecchi fanboy erano più simpatici ora fanno tutti i fighi, e non sanno neanche di cosa parlano .

tuamadre (July 12, 2011)

smettila di farti seghe mentali sui fanboy e robe varie, a jobs fa solo comodo, cosi alza di altri 50€ il prossimo iphone 5 e tu li paghi anche se ne vale la metà! Continua

AppleDaBestz (September 28, 2011)

COmplimenti per il blog, forza Apple! Io non comprerei mai quelle porcherie che non fa la Apple, non so proprio capire come facciano quei poveri sfigati (secondo me piu’ poveri che sfigati, bisogna avere comprensione di chi sta peggio di noi) ad farsi vedere dalla gente con quei telefoni da barboni che sono tutti copiati dall’iphone.
E non dico altro!! l’iphone l’abbiamo inventato noi! Cosi’ come il 3G, il touchscreen e la fotocamera frontale, ve lo giuro! Troppo figo. Io non vedo l’ora che esca il l’iphone 5 cosi’ gli do a mia sorella il mio iphone 4.
Forza ragazzi teniamo duro e facciamo capire a quei dementi che non hanno iphone che devono buttarsi da un ponte. P.S. @miki77 te con quel galaxy 2… il mio 3g è un’altro pianetaaaaaaaaaaaaaaa barboneee android è completamente copiato da ios!!!!!!!! LO SANNO TUTTI