La penna perfetta per iPad

UPDATE: Qui la recensione di un’altra penna, prodotta dalla Griffin, che pare svolga meglio il suo compito.

L’iPad è ricco di applicazioni che consentono di prendere appunti visuali, ovvero con le dita, non utilizzando la tastiera ma scrivendo liberamente sullo schermo. Queste applicazioni in futuro potrebbero rivelarsi utilissime per la didattica, per ora invece lo sono più per disegnare o per effettuare veloci schizzi. Il problema di questi semplici software è però proprio il mezzo utilizzato per la scrittura: le dita. Per quanto la penna stile palmare paia esser passata di moda, l’uomo è abituato a scrivere tenendo una penna fra le mani e nel momento in cui utilizza le dita, a patto che non si sia abili nel disegnare, produce degli sgorbi. Io, che già scrivo in maniera più che pessima con carta e penna tradizionale, sulla superficie dell’iPad non riesco che a scrivere a lettere giganti, tutte rigorosamente storte e mal riuscite.

Fortuna vuole che qualcuno venda delle penne qua fuori, in rete, che dovrebbero permettere la scrittura libera sull’iPad senza che i risultati siano eccessivamente pessimi. Fra le opzioni disponibili ne ho trovate due particolarmente interessanti. Non posso garantire sul loro effettivo risultato: non le ho mai provate. La mia selezione si basa su un mero, tanto poco usabile tanto stile Apple, metro di giudizio: l’estetica.

  • La prima penna, o stylus, è prodotta dalla Ten One Design, si chiama Pogo Sketch, è disponibile in ben quattro colori differenti, metallizzati, forse ispirati ai colori dell’iPod Nano, forse no. Costa 14,99 dollari, non troppo dunque. Sfortuna vuole che i costi di spedizione siano esorbitanti, almeno in europa: 24,99, con il metodo più economico.
  • La seconda penna è prodotta dalla Milano Design, si chiama mi-stylus, ha un design semplice ma elegante, è di un colore grigio lucido e viene venduta a sole 5 sterline, a cui vanno sommate le spese di spedizione. Il costo finale raggiunge circa gli 8 pound, il che porta questa penna ad essere un’alternative economica ma valida alla precedente.

Ovviamente entrambe funzionano non solo sull’iPad ma anche sull’iPhone. Certo, è probabile siano molto poco utili con il secondo, viste le dimensioni dello schermo. E il software da adottare per utilizzarle? Penultimate (venduto, ancora per poco, a circa 3 dollari) sembra il migliore, almeno sulla carta, non solo per il solito e precedentemente adottato criterio di giudizio basato sull’estetica, ma anche perché è dotato di un sistema per evitare che sfiorando lo schermo con la mano si scriva involontariamente su di esso.

Scommesse Mondiali (June 9, 2010)

Anch'io ho grosse difficoltà ad usare le dita sia per l'Iphone che per l'iPad… Non ho ancora sperimentato la penna, ma mi sembra un'ottima soluzione. Anche per l'Iphone e anche se lo schermo è molto piccolo.

Eternauta (June 11, 2010)

Sconsiglio la prima, la punta è in gomma e solo premendo con una certa forza funziona.
Consiglio a soli 8.99, presa oggi, la penna di cellularline, ha una punta in spugna, è abbastanza precisa, l’ho provata con sketch book e va piuttosto bene.

stefano (June 23, 2010)

Quale fra le due consigli?

Gianpaolo (July 23, 2010)

La penna e più precisa e funziona da dio puoi contarci!