We love Apple (ma con molte riserve)

Adobe oggi si è comprata una pagina sui principali quotidiani americani per inserirci questa pubblicità che più che una pubblicità è una specie di dichiarazione e contemporaneamente un attacco ad Apple.

E’ stata una bella idea e un’ottima mossa per rispondere alle decisioni di Apple, per rispondere alla lettera di Steve Jobs, per comunicare in maniera elegante quel che molti stanno pensando, per prendere una posizione, quella giusta, in merito a questa tanto dibattuta questione. E lo stile adottato per farlo è stato molto simile a quello che un tempo Apple utilizzò per messaggi simili rivolti ad IBM ed altre aziende chiuse e poco aperte. Molto Think Different, insomma.

Ed è stata una buona pubblicità perché diceva cose vere. Perché anche a noi piace Apple, anche a noi piacciono i suoi prodotti, ma ci piace anche la libertà di scegliere in che modo creare un’applicazione, in che modo navigare in rete, cosa utilizzare e di cosa fare a meno. Per esempio Flash, anche se qualcuno non piace.

Claudio (May 14, 2010)

Concordo pienamente, anche se adoro i prodotto della mele morsicata

Andrea (November 8, 2010)

Anche io sono d’accordo