MobileMe e la totale incompatibilità con alcuni Browser

Apple è da giorni che si scusa ripetutamente per i malfunzionamenti che si sono verificati e che si continuano a verificare in MobileMe, ma nessuno, a quanto ho potuto vedere, ha parlato dell’incompatibilità che si è generata con il passaggio da .Mac a MobileMe. Di fatto, se ora si utilizza il servizio da un browser non recente, ma nemmeno troppo, come potrebbe essere la versione per Linux di Firefox che montano gli EeePC 900, il sito non funziona e si viene accolti da un avviso di incompatibilità, che può però essere ignorato marcando la scritta Don’t show again subito sotto. Peccato che, facendolo, non accada nulla e si venga rimandati all’infinito alla medesima pagina, in cui è presente il fastidioso annuncio. Naturalmente, grazie a questo, non c’è alcune possibilità di avere un anche minimo accesso alla propria mail o agli altri servizi di MobileMe, se non attraverso programmi esterni di posta (tuttavia per l’iDisk e le altre funzioni non si può fare nulla).

Io, essendo all’estero, e essendomi portato appresso solamente l’EeePC 900, ho avuto grazie a tutto questo accesso bloccato alla mail perennemente, che non avrei mai potuto controllare se non avessi avuto con me anche l’iPod Touch. Una volta ho pure provato ad andare in un Internet Point ma ho notato che, con Internet Explorer che i computer hanno preinstallato, Apple non mostra nemmeno la scritta Don’t Show Again, ma solamente l’avviso di incompatibilità.

Ecco, io mi chiedo: ma realizzare una versione mobile e semplificata del servizio, con una grafica scarna e semplice che funzionasse su tutti i browser, era troppo faticoso per Apple? Sono utente .Mac da molto tempo oramai, quattro anni penso. Sappi, mia cara Apple, che me ne sto pentendo.