Windows media center batte Front Row

Secondo XL repubblica Windows Media center sarebbe migliore di Front Row di Apple poichè quest’ultimo a differenza dell’altro non permette di registrare video, di navigare in internet, di masterizzare e non ha nessuna funzione per la gestione degli elettrodomestici.

Repubblica dunque ha dato come voto a front row 6.5 mentre a windows media center un bel 7.5

Ecco l’articolo di repubblica:

APPLE FRONT ROW

L’idea è quella di trasformare i computer nei videoregistratori del futuro. In fondo oltre che per lavorare li usiamo per ascoltare la musica, guardare un dvd o le fotografie appena scattate con la macchina digitale. L’unico problema è che i computer non sono affatto facili da usare quanto un videoregistratore: per questo le grandi case informatiche hanno creato dei software più intuitivi come Front Row della Apple, oggi disponibile solo su iMac G5. Si tratta alla fine di un’interfaccia con quattro icone per ascoltare la musica, guardare fotografie, filmati e dvd. Il tutto gestibile attraverso un telecomando essenziale ed elegante che comunica con l’iMac tramite raggi a infrarossi. Front Row non permette di registrare filmati, di masterizzare, né di navigare sulla Rete (se non per scaricare i trailer dei film): non ci si possono ascoltare le radio digitali e non ha funzioni di domotica (cioè di gestione di elettrodomestici e impianti casalinghi). La sua semplicità è un limite e un vantaggio allo stesso tempo. Ora ci si aspetta una nuova versione adatta anche ad altri Mac, anche se la vera sfida sarebbe lanciare sul mercato una versione con funzioni più articolate, compatibile anche con i pc, per competere con Windows.

WINDOWS MEDIA CENTER

Per una volta Microsoft è stata la prima a pensarci, battendo sul tempo la Apple. Windows Media Center, nome in codice eHome, permette di sfruttare le funzioni multimediali di un pc attraverso un telecomando. Il risultato? Una macchina per l’intrattenimento a 360 gradi (alta definizione inclusa). Molto più ricco nelle funzioni di Front Row, ma per forza di cosa anche molto più complesso da utilizzare. Dispone di un’interfaccia composta da una serie di menu pensati per ascoltare musica, guardare fotografie, dvd o la tv, ma anche registrare compilation o i propri programmi preferiti. Basta collegare il pc all’antenna o al decoder satellitare (come mostriamo nel dettaglio a pag. 168 in hi-connections), per poi godersi lo spettacolo su uno schermo ad alta definizione. Non solo, certe versioni possono anche gestire gli elettrodomestici dell’intera casa compreso l’impianto di riscaldamento.